coincidenze imperfette

By simone

In questi giorni stiamo aspettando che l’azienda dica se vuole davvero aprire una trattativa, o no. Cioè dica se vuole regolarizzare i propri “collaboratori”, oppure se ritiene di proseguire in questa situazione di generalizzata privazione di diritti e di illegittimità contrattuale.

Nel frattempo, via email o nei commenti a questo blog, ci arrivano segnalazioni interessanti.
Si stanno verificando strane coincidenze lungo lo stivale: ad esempio è capitato che in una città un gruppo di lavoratori stesse organizzando un’assemblea, e proprio in quei giorni, prima dell’assemblea, è stato loro ricordato (individualmente) che i contratti erano in scadenza, e che a settembre saranno rinnovati, forse.

In altre città la coincidenza ha voluto che questo promemoria fosse recapitato a qualcuno che aveva descritto il proprio malessere lavorativo su questo blog.
Altrove invece la coincidenza ha voluto che proprio al lavoratore che aveva esposto rimostranze fosse tolto uno studente.
Che per coincidenza questo mese gli stipendi arrivino puntuali?

22 Risposte a “coincidenze imperfette”

  1. Buba Dice:

    Puntuali? Ma stiamo scherzando!? Qui non si vede nemmeno l’ombra degli stipendi e siamo gia’ al 18.

  2. Tutor GS Dice:

    idem qui a roma…

  3. Giusi Dice:

    Altro che puntualità!!! E poi dimenticate che siamo solo a mercoledì… se non arriva il caro venerdì non arrivano nemmeno i “compensi” (così li chiamano da noi!) e, mi raccomando cara sede centrale, non prima delle quattro di pomeriggio, così le banche sono già belle e chiuse!
    Non hanno imparato ancora niente!!!

  4. ermanno Dice:

    ca io sono uno studente delle grandi squole, cheo dato molti euri per piliare un dipromo, ma mi anno piliati per il culo, ca non ce nessuno maestro ca mi fa imbarare a leggiere e a scrivere bene ca volio videre cumo fano aire avanti cosi.
    buona serarta

  5. Me Dice:

    Nulla nemmeno da noi ancora. Ma qui è prassi.

  6. Barbara Dice:

    Ermanno?! E non aggiungo altro a buon intenditore poche parole…
    Anche qui gli stipendi (Bologna) non sono arrivati, che strano, non capita quasi mai…!

  7. pixj Dice:

    anche a Messina non si vede il becco di un quattrino, che pagliacci!!!

  8. mat Dice:

    ma secondo voi anche i gestori di sede non lo hanno ancora preso lo stipendio?

  9. Tutor GS-TO Dice:

    Qui a Torino gli…stipendi….chiamiamoli così…..di “maggio”, arriveranno il “23 giugno”, ci è stato comunicato l’altro giorno tramite un sms: BUFFONI!!!

  10. Alessandro Dice:

    ancora non avete capito?? .I compensi vengono erogati solo dopo il controllo del mese e purtroppo il mese commerciale CESD non coincide con il mese solare. il mese di Maggio amministrativamente si è chiuso il 14 Giugno, ciò significa che non vedrete i compensi di Maggio prima del 20 Luglio…

  11. Ex CEPU Dice:

    Help!
    Ex CEPU militante e veterano non trova economista che riesca a spiegare le logiche finissime della politica aziendale CEPU. In circa un ventennio di attività dovrebbero – il condizionale è un eufemismo – essersi formati Tutor, TL, Capiarea, Governatori ecc. in gamba (ne ho conosciuti, vi posso assicurare che esistono, ma – ahimè – non “resistono”). Se le cose stanno così, perché l’azienda non valorizza personale qualificato per esperienza e capacità invece di tenersi quattro disperate housewives per receptionists e un paio di disadattati/e che eseguono – e pure male – solo ordini di scuderia? Forse vogliono sbaraccare da un momento all’altro e godersi i soldi accumulati in qualche paradiso fiscale?
    Fiducioso in una vostra cortese ed illuminante risposta (PS. No perditempo!), colgo l’occasione per inviare i miei più sentiti saluti

  12. TL Dice:

    I TL e i Gestori prendono tutti lo stipendio circa UN MESE E MEZZO dopo che il mese solare è finito. Tanto per capirci: gli stipendi di TL e Gestori di Maggio arriveranno intorno al 15 LUGLIO! Ovviamente con tutti gli accantonamenti del caso…

  13. Sora Lella Dice:

    il 20 luglio? cioè con un mese e 20 giorni di ritardo? ma è possibile?

  14. tutor Dice:

    Bravi!!!

  15. Pia Dice:

    Oggi a Roma sono arrivati gli assegni, tutti tranne il mio.
    Premetto che io emetto fattura e capita, con una certa regolarità, che non mi perviene l’assegno poichè alle baldanzose signorine, impiegate all’ufficio percepienti di S. Sepolcro, non risulta essere pervenuta la fattura di qualche mese prima. Ad esempio questo mese non mi è pervenuto l’assegno relativo alla prestazione di maggio 2008 perchè “alle signorine dottoresse non so di che” non risulta pervenuta la fattura emessa ad aprile 2008. Quando dico emessa significa che io la consegno nelle mani di … .
    Ora questo giochetto che a me crea non pochi problemi, credetemi, è vissuto con una certa disinvoltura da queste “donzelle” magistralmente dirette non so da quale maestro di orchestra, credo un commercialista.
    A nulla sono valse le mie dimostranze! … e ne ho fatte tante! Una volta, in riunione “plenaria” alla mia ingenua quanto legittima domanda: ” ma perchè non effettuano i controlli sulle fatture ricevute prima della emissione degli assegni?” mi fu risposto da una “luminare” responsabile ad interim, che non si poteva bloccare l’efficentissima macchina paga tutores solo per controllare se le mie fatture fossero pervenute. La risposta seppe, se non altro, saddisfare l’atavica esigenza che io ho di ridere delle mie disgarzie…!
    Ed intanto questo giochetto comporta il mancato versamento della ritenuta di acconto nei termini di legge… e chissà a quanto ammonta perchè chissà quanti come me non hanno percepito il proprio compenso per lo stesso motivo.
    Ma qualcuno di voi ha mai controllato l’ammontare dei versamenti INPS che l’azienda fa nella “Gestione separata”? fatelo!

  16. Ex tutor Dice:

    Carissima Pia,
    continui a lamentarti ogni giorno di qualsiasi cosa. Perchè non ti trovi un lavoro invece di continuare a perdere tempo?

  17. Pia Dice:

    Carissimo ex tutor,
    io un lavoro ce l’ho, faccio l’avvocato ed il tutor per passione. Tu invece oltre a spiare ed a prenderti gioco di chi rivendica la tutela dei propri diritti cosa fai?
    Abbi il coraggio di firmarti invece di dire cazzate!

  18. l'innominato Dice:

    LEGGENDO UN PO’ TUTTI I VOSTRI MESSAGGI, DEVO COGLIERE CHE IL MALCONTENTO ALL’INTERNO DI QUESTA “BARACCA”, CHE ANCORA GESTORI, AREA MANAGER, GOVERNATORI, DIRETTORI, TUTORES CONTINUANO A CHIAMARE “AZIENDA”, STA OLTREPASSANDO OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO.
    CI SI SOFFERMA SUL CADENZARIO SALARIALE, IL CHE SCUSATEMI SE VE LO DICO MA IN ECONOMIA CORRISPONDE A GUARDARE SOLTANTO AL “BREVE PERIODO”, IN QUANTO PER CEPU , CESD, O COME DIAVOLO VOLETE CHIMARLA, UN “LUNGO PERIODO” PROPRIO NON RIESCO A VEDERLO, DEL RESTO, E CHIEDO LUMI A QUALCHE ECONOMISTA , SE CEPU, REPUTA DI ESSERE UNA COSI’ GRANDE AZIENDA , UNA REALTA’ COSI’ RAMIFICATA NEL TERRITORIO ITALIANO ED EUROPEO, SPIEGATEMI PER QUALE RAGIONE NON E’ UNA S.P.A., MA SEMPLICEMENTE UNA S.R.L.

    BUONA RIFLESSIONE

  19. Giovanna Dice:

    Qui a Firenze, per coincidenza, il corriere con gli stipendi è venuto il 24,ma a Firenze è la festa del Patrono e quindi la scuola era chiusa.
    Gli stipendi sono stati riportati indietro.Peccato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  20. Pia Dice:

    Rispondo al sig. innominato:
    Se una persona indossa un vestito elegante e di ottima fattura non significa che è una persona importante; così allo stesso modo una impresa non si giudica in base alla forma giuridica che riveste ma dai fatturati che realizza.
    La scelta della forma di s.r.l. e non di s.p.a, è determinata dalle minori formalità richieste per il funzionamento della prima rispetto alla seconda e dalla mancata esigenza di mobilitazione del capitale. Le azioni sono titoli a libera cicolazione … E’ ovvio che vi siano anche implicazioni di ordine tributario … e qui il commercialista potrebbe darci lumi.
    Mi spiace per la concorrenza ma il marchio CEPU rimane il marchio leader nel settore della formazione professionale e la società che lo possiede dal punto di vista della produttività ed economicità va giudicata in base ai bilanci che deposita e che sono pubblici …
    Il nostro discorso di precari è un’altra storia e non va confusa con il se questa azienda sia o non sia una grande azienda.

  21. sammy Dice:

    MA LO SAPETE CHE STANNO ORGANIZZANDOSI PER MANDARCI TUTTI A CASA ALLA SCADENZA DEL CONTRATTO??? DEVONO RINNOVARE IL “PARCO TUTOR” NEANCHE FOSSIMO DELLE BESTIE…CERTO..PIUTTOSTO CHE REGOLARIZZARE I TUTOR “VECCHI” PREFERISCONO PRENDERNE IN GIRO DEI “NUOVI” ANCORA IGNARI… CHE AZIENDA SERIA!!!

  22. mat Dice:

    Ne avevo il sospetto. E comunque la tattica Cepu è “prendere tempo”. Lo fanno con qualsiasi tipo di problema, dallo studente problematico al tutor “rompipalle” prendono tempo, ti dicono di aspettare, che stanno provvedendo, e poi stanno lì ad aspettare che ti sfianchi. Stanno facendo lo stesso con noi, ne sono certa. Quanti di questi andranno fino in fondo? Questa è la loro domanda.

Lascia una Risposta