se otto giorni vi sembran pochi

Maggio 23, 2008 by simone

Nella sede bolognese di Cepu e Grandi Scuole gli stipendi si pagano il 15 del mese. Oggi è il 23 maggio.
Questo mese, alcuni giorni dopo il 15 i soldi ancora non si erano visti. L’azienda non si è preoccupata di informarci né della data in cui sarebbero arrivati, né delle ragioni del ritardo (in verità a riguardo sono girate voci che la responsabilità fosse di “alcuni tutor che si erano sbagliati a beggiare le ore”, ma sono solo voci, e lasciamo che restino tali).

Questa mattina, con una lettera indirizzata all’azienda, Cgil Cisl e Uil hanno richiesto che i nostri stipendi venissero immediatamente pagati.

In questi giorni la maggior parte di noi tutor di Gs ha comunicato in sede di non dare la disponibilità per il lavoro del sabato. E oggi alle 13 sono arrivati gli stipendi.

E’ una buona notizia, anche perché le scadenze per affitti, mutui e bollette non aspettano i ritardi di Cesd.
Ma non è una buona notizia che i nostri stipendi, che già non sono una favola, arrivino pure in ritardo. E’ un fatto grave che non si dovrà ripetere.

Contemporaneamente via email o con commenti sul blog ci sono arrivate segnalazioni da altre sedi in cui si racconta che altrove i ritardi sono una norma.
Per questo chiediamo ai ‘collaboratori’ di Cepu e Grandi Scuole che seguono questo blog di raccontarci le loro esperienza su questo tema.

Tutti quelli che in questi anni e in questi mesi si sono trovati ad aspettare ‘in mutande’ l’arrivo degli stipendi, possono scrivere liberamente nei commenti qui sotto.
In questo modo iniziamo a trasformare questo blog, nato dai tutor di Bologna, in uno spazio disponibile per tutti i precari delle altri sedi Cesd. Sappiamo che altrove gruppi di lavoratori si stanno organizzando e incontrando il sindacato, non appena avete notizie di eventi da comunicarci, scriveteci, le pubblicheremo.

tutor gs: avete perso diritti? vi aiutiamo a recuperarli

Maggio 19, 2008 by simone

Dopo lo sciopero, dopo l’appello ai blogger, inizia la campagna di merchandising per il recupero dei diritti dei tutor di Cepu e Grandi Scuole.
E’ un lavoro sporco, qualcuno lo deve pur fare.
L’estate è vicina, se indossi le nostre t-shirt, farai conoscere la nostra lotta.
Diventa dei nostri, diffondi la voce, prendi parola, infilati una maglietta, infilati tra di noi.
Prenotate le t-shirt che sostengono la nostra lotta.
Il primo modello è molto casual, ce ne rendiamo conto, col prossimo faremo di meglio…

Il contratto a progetto è una Gran Sòla, applicateci il Contratto collettivo nazionale, please.

Scrivici per passare dalla nostra parte. Il network nazionale si sta costruendo…

parlano di noi sul web

Maggio 16, 2008 by simone

Le reazioni di blog e siti di informazione al nostro sciopero (guarda i video!) e dopo il nostro appello ai blogger. Qualcuno ha dato la notizia, qualcuno ha scritto un articolo, qualcuno si è appuntato un banner di solidarietà in bell’evidenza sul sito. Li ringraziamo. Sono i primi.

Dal sito FLC-CGIL (new!)
La Stefani
(new!)
Articolo su Rassegna Sindacale
(new!)
Qwerty

Ricambi Riciclati
Generazioneblog.it
Generazione 1000 euro
Precari della ricerca
Cisl Bologna

Chainworkers
FLC-CGIL Nazionale (la notizia dello sciopero)
Il Diario del Lavoro
Radio Città del Capo (con clip audio)
Rassegna.it
Rassegna.it (canale video)
Labourstart.org
Blog a progetto
Nathan
Lorenzo Cipriani’s blog
Futuro Cgil
foglietti nella manica blog

Se invece cercate una rassegna stampa la trovate qui.

In ogni caso la cosa più importante resta l’appello che stiamo facendo girare per gli altri tutor sparsi lungo lo stivale.

questo straccio donato ai blogger

Maggio 11, 2008 by simone

Questo il testo che stiamo diffondendo tra i blog che crediamo più sensibili. La lotta sta proseguendo in rete, qui potete vedere le reazioni fino ad ora:

“Facciamo un regalo ai blogger dello stivale.
E’ uno straccetto arancione a forma di banner. Dice che vogliamo diritti, e stiamo lottando per averli.
Lavoriamo a Cepu e Grandi Scuole, siamo collaboratori a progetto, ma non dovremmo esserlo. Ogni giorno vediamo pubblicità da milioni di euro, testimonial di lusso, e manifesti sei metri per tre. Cepu e Grandi Scuole sono l’esempio di come si può entrare nell’immaginario collettivo a furia di milioni in pubblicità.

La nostra lotta parte in una città, tra la polvere e lo smog bolognese, e ora si diffonde in rete, perchè si sviluppi tra i banchi e le lavagne delle 120 sedi di Cepu.
Crediamo nella potenza della comunicazione orizzontale, contro i monopoli della cultura e dell’immaginario.
Per questo ci rivolgiamo ai blogger. Perché per raccontare la verità che i manifesti sei metri per tre nascondono, forse è sufficiente diffondere banner 150 pixel per 120.
Vogliamo che si parli delle nostre condizioni di lavoro, perché si sappia del ricatto che finora ci ha costretti al silenzio, perchè si raccontino le nostre storie, così simili ai tanti precari che vivono in Italia.
Ma soprattutto vogliamo far sapere che il silenzio si è rotto. Che le nostre voci stanno girando. Che ci stiamo organizzando in tutta Italia.
C’è una lotta in corso. Vuoi partecipare?
Prendi uno dei nostri banner qui, e aggiungi il nostro link: www.iprecaridicepu.net

ps:
qui trovate il nuovo video sullo sciopero del 7 maggio! Qui invece potete riveder il primo video.

com’è andato lo sciopero?

Maggio 7, 2008 by simone

Il primo sciopero dei collaboratori di Cepu e Grandi Scuole è andato bene. Proprio bene.
La sede era praticamente deserta, sono saliti solo i tutor leader, tutti i tutor di Grandi Scuole erano al presidio.
Lo sciopero era stato indetto da Nidil-Cgil e Alai-Cisl di Bologna dopo che per mesi l’azienda era stata indifferente alle nostre richieste di incontro. La mattina stessa il responsabile del personale di Cesd (che è l’azienda proprietaria dei marchi Cepu e Grandi Scuole, cioè il vero nome del datore di lavoro) si è fatto vivo dando la disponibilità per l’apertura di un tavolo di confronto coi sindacati.

Lo sciopero manda un segnale alle altre sedi di Cepu e Grandi Scuole: noi ci siamo, voi ci siete?

Questo sciopero segna quindi una svolta. E’ un inizio.

Tutor di tutta Italia, il nostro appello è qui, dateci un occhio.
Per prendere contatti con noi invece andate qui

video

Maggio 6, 2008 by simone

I due video prodotti finora:

Il giorno dello sciopero:

La decisione dello sciopero:

Il video del Tg3 Regionale con il servizio sullo sciopero, il giorno stesso:

CONTATTI

Maggio 4, 2008 by simone

email:

precari.cesd@gmail.com
3346297647

Organizzazioni sindacali:

Nidil Cgil
Flc Cgil
Alai Cisl
Cisl Scuola
Cpo Uil
Uil Scuola

come iniziare

Maggio 4, 2008 by simone

Noi abbiamo fatto un piccolo gruppo e ci siamo rivolti al sindacato.

Prima assemblea per comprendere il quadro normativo, le leggi, le possibilità. Ciò che va e ciò che non va. Quello che si può fare e quello che non si può fare.
Sapendo che quello che non va è più di quello che va, e scoprendo che ciò che si può fare è molto di più di ciò che non si può fare.

Seconda assemblea per definire una strategia.

Terza assemblea per decidere e organizzare uno sciopero.

Poi ci sono altre cose che si possono fare. La prima è mettersi in mailing list a livello locale e con noi (iscrivendosi qui). Poi si può pure andare all’Ispettorato del Lavoro e Servizi Inspettivi dell’Inps.
Cercate con google la sede della Direzione Provinciale del Lavoro della vostra città, andate col vostro contratto, rilasciate una dichiarazione e chiedete un’ispezione.